Mino Fiocchi e l’amicizia con Giò Ponti

Giò Ponti e l'architetto Mino Fiocchi, iniziarono la loro carriera insieme

Un grande architetto Giovanni “Gio” Ponti, milanese di nascita, che riuscì a creare dei capolavori che misero in risalto le sue qualità di designer industriale, designer di mobili, artista, insegnante, scrittore ed editore italiano. La sua amicizia con l’architetto Mino Fiocchi era ben nota, soprattutto all’inizio della sua carriera, tanto che ancora oggi nel corso di mostre a lui dedicate si cita il nome del genio indiscusso di Fiocchi. Dal 1923 al 1927 collaborarono insieme anche ad Emilio Lancia e poi continuò i suoi progetti  solo con Lancia, come Studio Ponti e Lancia PL, quando si accostò al movimento neoclassico milanese del Novecento Italiano.

Sei decenni di carriera

Giò Ponti è stato uno dei più prolifici nel suo settore, riuscendo a costruire oltre un centinaio di edifici in Italia e nel resto del mondo. Ha firmato un numero considerevole di arte decorativa e oggetti di design, nonché mobili e fondò la rivista Domus. Negli ultimi anni della sua vita ricercò soprattutto trasparenza e leggerezza e quando morì, nel 1971, lasciò dietro di sé un nome indimenticabile non solo nel Belpaese.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *